Signora della Mezzanotte, Cassandra Clare

28809622

Cinque anni fa, i genitori della Shadowhunter Emma Carstairs sono stati brutalmente uccisi. E lei non ha mai smesso di cercare l’assassino. Emma deve imparare a fidarsi del suo cuore e della sua intelligenza mentre lei e il suo parabatai, Julian Blackthorn, si trovano invischiati in un complotto demoniaco che si ramifica per tutta Los Angeles. Se solo il suo cuore non la spingesse continuamente verso le strade più buie, e insidiose.

 

La mia recensione (warning: sono presenti spoiler):

“C’era bellezza nell’idea di libertà, ma era un’illusione. Tutti i cuori umani erano incatenati dall’amore.”

Cassandra Clare ha il magnifico e sconvolgente potere di farmi sentire ancora un’adolescente, di farmi incollare il naso alle pagine dei suoi libri e di emozionarmi fin nel profondo dell’anima.
Ho atteso questo libro per più di sei mesi, da quando ho letto Città del fuoco celeste e ho conosciuto Emma e Julian.
Non sapevo come sarebbe stata questa storia, ma ero curiosissima di scoprirlo (complice l’astinenza da Shadowhunters) e sapevo che la Clare non mi avrebbe delusa. E non l’ha fatto, per niente, anzi credo che con questo libro si sia superata.
Ho amato questa autrice sin dalla prima volta che l’ho letta, amo il suo modo di scrivere e di descrivere, ma il suo più grande pregio è di saper creare dei personaggi unici e indimenticabili (quelli maschili ancor più di quelli femminili).
Con Emma e Julian, Cassie ha fatto un lavoro straordinario: Emma ha una personalità incredibile, e Julian… Julian con i suoi segreti, il suo modo di amare senza risparmiarsi, il peso schiacciante delle sue responsabilità.
Ho amato entrambi, il modo in cui si è sviluppato e trasformato il loro rapporto, ho sofferto e soffro ancora con loro, tifo per loro, sono pazza di loro. (Sì, sto fangirlando di brutto, che ci volete fare).
La trama mi è piaciuta molto: la storia è originale e completamente diversa da quella delle saghe precedenti, la storia di un amore disperato e indissolubile, di ingiustizia e di vendetta.
Una storia che dimostra una grande verità, o più di una: che i “buoni” non hanno sempre ragione, che i “cattivi” non sono sempre stati cattivi, che la vita ha cambiato il loro modo di essere; che la linea tra giusto e ingiusto, tra legale e illegale, tra bene e male è molto, molto sottile.
Il personaggio di Mark mi ha molto colpito. Il senso di divisione che c’è nella sua persona, nella sua anima, nel suo cuore, il fatto che a volte mi ha dato l’impressione di volersi dividere tra la sua natura di Shadowhunter e quella di fata, mi ha molto affascinata.
Dire che il finale mi ha lasciata sulle spine è un eufemismo. Il pensiero che dovrò aspettare un anno per leggere il seguito mi uccide.

—spoiler—
Emma e Mark però proprio NO. Emma, santo cielo, come puoi essere così stupida? <.< e dire che per tutto il libro ti eri comportata così bene nei confronti di Jules e sei andata a perderti proprio sul finale. Cassie, trova il modo di risolvere la questione parabatai e di far stare insieme quei due, per l’Angelo!
— end spoiler —

Sono davvero molto entusiasta di questo primo capitolo della saga, anche se prevedo parecchie sofferenze per il futuro.
Go, Cassandra, adorabile sadica. Continua così.

Ps: non mi è piaciuto il racconto finale di cui si è tanto parlato, e vi spiego perché. Tempo fa mi è capitato di leggere il primo racconto delle Cronache di Magnus Bane (What really happened in Peru): ne sono rimasta talmente inorridita che non ho più osato leggerne altri.
Sfido chiunque abbia letto TID e TMI a dirmi che quei racconti siano all’altezza del resto. A livello stilistico sono degli orrori, non sembrano (o non sono?) neanche scritti dalla Clare, e per contenuto sembrano più fanfiction che spin-off dei romanzi.
Questa è la stessa impressione che ho avuto del racconto alla fine di questo libro. L’unica cosa positiva è stata rincontrare i personaggi di TMI e dare una sbirciatina nel loro futuro, il resto è da cancellare.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...