I Fiumi della Guerra (Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco #6), George R.R. Martin

3704051

Buon martedì gente!

Eh sì, ancora una volta sono qui a parlarvi di questa saga (quasi) infinita: Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin, ormai conosciuta dai più (soprattutto da quei più che la conoscono soltanto per via della serie tv) come Il Trono di Spade.

“Esistono battaglie che nessuna spada può vincere”

Con un ritmo di circa un libro ogni due mesi, sono finalmente arrivata a metà saga, perciò oggi vi parlerò brevemente di questo sesto volume, I Fiumi della Guerra, ovvero: come Martin ha deciso di spezzarmi il cuore.

Chi ha già letto il libro avrà già capito di cosa parlo: le Nozze Rosse.

—spoiler—

Sì, perché passi Ned Stark, passino le gambe spezzate di Bran, passi Renly che neanche mi stava tanto simpatico, passi anche Grande Inverno e Catelyn e il vecchio orso Mormont… ma Robb?
Seriosly, Robb?!
Tra l’altro nel momento in cui stavo più tranquilla in assoluto in tutta la lettura, così, come un fulmine a ciel sereno?!

Questa si chiama cattiveria, zio George. Hai praticamente distrutto tutti i miei sogni.

Ora le mie ultime speranze sono riposte in Jon e in Daenerys, oltre che in quell’ultima sanguisuga della strega rossa che dovrebbe far fuori l’inutile Joffrey, ma visto come si sono messe le cose prevedo di soffrire atroci sofferenze nei rimanenti sei volumi.

—end spoiler—

Ora..
sfogata tutta la mia frustrazione di lettrice furibonda e profondamente triste,
appurato che questa saga è solo per lettori masochisti e che Martin è un sadico bastardo (affettuosamente parlando),
devo comunque ammettere che quest’opera continua a regalare immense soddisfazioni, che è magistralmente costruita, che non concede tregua, che non annoia mai, che tiene  con il fiato sospeso perché (non dimenticatelo!) il turning tables è sempre dietro l’angolo.

Le pagelle (senza voto) dei personaggi:

  • Tyrion: il Folletto continua ad essere uno dei personaggi migliori e meglio costruiti di tutta la saga: schietto, sarcastico, a suo modo persino onesto, perennemente combattuto tra la devozione verso la sua famiglia e la voglia di impiccarli tutti. Finora, e dico “finora” perché qualcuno potrebbe farmi cambiare idea (vedi punto sotto) l’unico Lannister che proprio non riesco a odiare.
  • Jaime: ebbene, non l’avrei mai detto ma in questo volume la mia opinione dello Sterminatore è leggermente migliorata, sia perché grazie al suo POV si conosce meglio il personaggio, sia per via del suo comportamento verso Brienne. Inoltre visto ciò che gli ha fatto il Caprone, che se lo meritasse o meno, non posso non essere dispiaciuta per lui.
  • Lord Beric: finalmente ci conosciamo, Lord della Folgore, e quante sorprese nascondi. Sono sinceramente curiosa di sapere che fine farà lui e la sua banda di cavalieri fuorilegge… E anche di sapere se la settima volta sarà davvero quella definitiva.
  • Sandor Clegane: sviluppo decisamente interessante per il suo personaggio. Quando ha lasciato Approdo del Re avrei scommesso sulla sua redenzione, che però finora è stata molto parziale. Mi chiedo se al Mastino è riservato un ruolo per il futuro o se invece è già fuori dai giochi.
  • Davos: da cavaliere delle cipolle a primo cavaliere del re, direi che di strada ser Davos ne ha fatta parecchia. Il suo personaggio mi ha ispirato una certa simpatia fin da subito, per via della sua onestà e della sua fedeltà. Stannis invece continua a non farmi né caldo né freddo.
  • Robb: un’altro dei miei personaggi preferiti. Nonostante sia ancora un ragazzo, Robb è  un buon re, un bravo guerriero e un ottimo stratega militare. Se solo Martin non odiasse a morte la famiglia Stark…
  • Daenerys: vai così, regina dei draghi. Assolutamente divina.
  • Jon Snow: direi che Jon Snow non ha bisogno di descrizioni di sorta. Ogni cosa che fa è semplicemente perfetta, anche quando le scelte da fare sono dolorose.

 

Bilancio attuale del Gioco del Trono:

Re sul Trono di Spade: Joffrey Baratheon
Re di fatto: Tywin Lannister
Pretendenti al Trono rimanenti: 2
Morti: ho perso il conto, come sempre.

 

img_20161025_180213

Advertisements

7 thoughts on “I Fiumi della Guerra (Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco #6), George R.R. Martin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...