Pensieri in fila

Ci ho impiegato qualche mese, ma alla fine mi sono decisa a farlo.

Con questo post inauguro una nuova sezione del blog, uno spazio dove vorrei condividere con voi una piccola parte di ciò che mi passa per la testa e che, di conseguenza, scrivo.

L’ho denominato Pensieri in fila, perché scrivere è sempre stato il mio modo di mettere un po’ in ordine i miei pensieri.

Se non l’ho fatto finora è perché, essendo molto riservata, sono estremamente gelosa di ciò che scrivo.

Immagino suoni strano, detto da una che ha pubblicato due romanzi, ma credo che chiunque abbia la passione per la scrittura capisca la differenza tra le parole scritte per essere lette da occhi estranei e quelle messe nere su bianco soltanto per noi stessi.

In fondo, ci sono filtri per le parole che scriviamo, per quelle che diciamo, per le emozioni che mostriamo.

Io non credo esistano persone totalmente prive di filtri.
I filtri sono meccanismi di difesa necessari, e giusto o sbagliato che sia, io ho i miei.

Ultimamente però sento il bisogno di toglierne qualcuno.
Sento il bisogno di condividere qualcosa di me,  di mostrare il mio “Dark Side of the Moon”, la faccia nascosta che nessuno vede mai, e ho deciso di farlo attraverso ciò che scrivo.

Non so per quanto durerà, né se funzionerà, né cosa scriverò o quando lo scriverò.

Forse, banalmente, scriverò semplicemente ciò che ho bisogno di scrivere, quando avrò bisogno di scriverlo, e fin quando avrò bisogno di scriverlo.

E se non vi piace o non vi interessa ciò che scrivo, banalmente, non leggetemi.

Peace, Love, Empathy.

©Elle

 

 

Annunci

11 thoughts on “Pensieri in fila

  1. Ci sono anche io… leggere e scrivere sono le facce di una stessa medaglia, i poli opposti di una pila che ci da energia. Si attinge dalla lettura e si riversa quell’energia nella scrittura, con un linguaggio che in molti però non comprendono. Perchè non c’è molta gente che legge (bene) ed ancora meno c’è gente che scrive (bene). Mi viene in mente la teoria dei “campi morfici” di Rupert Sheldrake, una tesi un pò folle di questo biologo che si adatta all’evoluzione umana di questo periodo… allora metti pure in fila i tuoi pensieri…ammireremo questo filo di perle… 😉 Buona settimana!

    Liked by 1 persona

    1. Se la teoria di Sheldrake fosse in qualche modo vera, poveri noi… 🙂 Io visti gli ultimi tempi parlerei più di “involuzione” umana, ma non facciamo di tutta l’erba un fascio, altrimenti confermeremmo la tesi del folle biologo 😉
      Grazie, buon inizio settimana anche a te!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...